Cappella di San Filippo Neri

(o Cappella del Cranio di Santa Agnese )

Molti legami univano i Pamphilj a San Filippo Neri (1515-1595) ed agli Oratoriali per cui venne deciso di dedicare al Santo una cappella in Sant’Agnese, vicino a quella di San Sebastiano, che San Filippo Neri aveva onorato in vita. Francesco Allegrini fu incaricato di raffigurare nella volta un affresco con la Vergine che accoglie in cielo San Filippo. La cappella venne restaurata nel 1859 su progetto dell’architetto Andrea Busiri Vici. All’interno di un tabernacolo a forma di tempietto, posto sull’altare, Pio X fece sistemare il teschio di Sant’Agnese fin a quel momento custodito nel Sancta Santorum.

Nel corridoio che immette nella cappella di San Filippo Neri si trova l’accesso alla cripta monumentale dove sono collocate le tombe dei Pamphilij. L’ambiente è stato costruito da Andrea Busiri Vici nel 1864.

Cranio di Santa Agnese